ATL Ecografi Wireless

Università Cattolica del Sacro Cuore

Master I livello - Nursing degli Accessi Venosi Master II livello - Accessi Venosi a Medio e Lungo Termine Programma Settembre 2020 - Febbraio 2021 Giovedì 17 settembre 2020 IMPIANTO DEGLI ACCESSI VENOSI CENTRALI TIPO CICC e FICC mattina Classificazione delle tecniche di posizionamento del catetere venoso centrale nell’adulto – LA GRECA La venipuntura centrale ecoguidata oggi: evidenze scientifiche – BIASUCCI Tecniche di puntura centrale ecoguidata: il protocollo RaCeVA - BIASUCCI Posizionamento del catetere venoso centrale tipo CICC: il protocollo ISAC – PITTIRUTI Implicazioni medico-legali nelle scelte tecniche del posizionamento di accessi venosi centrali – LAGRECA pomeriggio La tecnica dell’ECG intracavitario – LAGRECA Anestesia locale per gli accessi venosi centrali – PITTIRUTI Puntura venosa centrale ecoguidata: proiezione video – LA GRECA e PITTIRUTI Esercitazione pratica a gruppi sulle tecniche di impianto centrale: reperimento ecografico delle vene del collo e del torace (su volontari) Tutors: PITTIRUTI, EMOLI, MARCHE esemplificazione della tecnica dell'ECG intracavitario (su simulatore) Tutors: MUSARO’, LA GRECA, CELENTANO Venerdì 18 settembre 2020 ACCESSI VENOSI CENTRALI A LUNGO TERMINE mattina Generalità sull’impianto degli accessi venosi centrali a lungo termine (CCT, Port, PICCport) – LA GRECA Opzioni metodologiche in relazione al paziente e al tipo di presidio. Aspetti tecnici specifici dell’impianto di sistemi a lungo termine: tunnellizzazione, alloggiamento del port, fissaggio esterno del catetere tunnellizzato, etc. Prevenzione delle complicanze correlate con l’impianto: il protocollo ISALT – PITTIRUTI Complicanze meccaniche tardive degli accessi venosi centrali, correlate e non con l’impianto – LA GRECA Frattura e embolia da catetere (pinch off), Migrazione della punta - Rottura del tratto esterno del catetere, Complicanze del reservoir - Altre complicanze meccaniche rare - Metodiche di riparazione dei cateteri esterni pomeriggio Come scegliere il port – PITTIRUTI Indicazioni e tecnica dei port brachiali (PICC-port) - PITTIRUTI Come scegliere l’accesso venoso tunnellizzato cuffiato (CCT) – PITTIRUTI Complicanze legate all'uso dei port in radiologia – PITTIRUTI Sequele dolorose delle manovre di posizionamento degli accessi venosi a lungo termine: la sindrome CRPS – PITTIRUTI Posizionamento di port e PICC-port: proiezione video – PITTIRUTI Giovedì 8 ottobre 2020 mattina LE INFEZIONI DA CATETERE VENOSO SCOPPETTUOLO Epidemiologia e patogenesi delle infezioni da catetere I concetti base della prevenzione: i bundle, il targeting zero e il protocollo PIDAV Prevenzione delle infezioni da catetere secondo le linee guida più recenti (CDC 2011, EPIC 2014, SHEA 2014, INS 2016, RCN 2016) al momento della scelta del VAD al momento dell'impianto durante la gestione della medicazione durante la gestione delle linee infusionali pomeriggio Lavaggio delle mani e uso dei guanti sterili: cosa dicono le linee guida più recenti - DOLCETTI Dimostrazione pratica DOLCETTI - POZZI Video: Massime Protezioni di Barriera Esercitazione di simulazione MPB Tutors: DOLCETTI – TARASCHI Esercitazione pratica a gruppi sulle tecniche di impianto periferico: sostituzione di PICC e Midline su guida metallica (su simulatore) CELENTANO, MARCHE tunnellizzazione dei PICC (su simulatore) EMOLI, MUSARO’ Venerdì 9 ottobre 2020 mattina RISCHIO DI PUNTURA PER L’OPERATORE SCOPPETTUOLO – DOLCETTI Entità del fenomeno Casi clinici Strategie di prevenzione Linee guida del CDC sulla prevenzione delle punture accidentali Rassegna dei principali presidi ‘safety’ TECNICA DELLA EMOCOLTURA Come eseguirla in modo corretto e come interpretarla – SCOPPETTUOLO pomeriggio Diagnosi e trattamento delle infezioni da catetere venoso: le raccomandazioni delle linee guida (IDSA 2009) – SCOPPETTUOLO Caso clinico interattivo: endocardite batterica da catetere tunnellizzato Questionario di metà corso Sabato 10 ottobre 2020 – Workshop Il paziente con accesso venoso difficile (DIVA) in pronto soccorso Giovedì 12 novembre 2020 mattina OCCLUSIONE DA CATETERE Introduzione: definizione e classificazione del malfunzionamento degli accessi venosi – PITTIRUTI Il ruolo dei needlefree connector nella prevenzione del malfunzionamento del catetere – PITTIRUTI Il rischio di occlusione nei cateteri valvolati vs. i cateteri non valvolati – PITTIRUTI Diagnosi e trattamento delle occlusioni del lume: casi clinici – CELENTANO Prevenire e trattare le occlusioni nei cateteri per dialisi e feresi - PANOCCHIA Conclusioni: le raccomandazioni GAVeCeLT per la prevenzione delle occlusioni – PITTIRUTI pomeriggio EDUCAZIONE E TRAINING Le raccomandazioni WoCoVA e i corsi GAVeCeLT - PITTIRUTI Tecniche di training e simulatori – BIASUCCI Training nel posizionamento dei PICC e degli accessi centrali diretti – BIASUCCI Esercitazione pratica a gruppi sulle tecniche di impianto periferico e centrale: reperimento ecografico delle vene profonde del braccio (su volontari) tutors: CELENTANO – MARCHE reperimento ecografico delle vene del collo e del torace (su volontari) tutors: MUSARO’ - EMOLI Venerdì 13 novembre 2020 mattina TROMBOSI VENOSA DA CATETERE Materiali utilizzati per i cateteri intravascolari: caratteristiche fisico-chimiche e trombogenicità – PITTIRUTI La trombosi venosa da catetere: definizione, classificazione e diagnosi – LAGRECA Prevenzione della trombosi venosa secondo le raccomandazioni GAVeCeLT – PITTIRUTI Prevenzione farmacologica e trattamento della trombosi venosa secondo le linee guida più recenti – BUONONATO pomeriggio ASPETTI ECONOMICI E ORGANIZZATIVI I vantaggi del PICC Team e del CVC Team; organizzazione del team – DOLCETTI Costo-efficacia dei dispositivi per accesso venoso – PITTIRUTI I meccanismi di rimborso secondo DRG e l'accesso venoso a lungo termine – LAGRECA Proposta dei titoli delle tesi di diploma Sabato 14 novembre 2020 – Workshop Accessi venosi per aferesi: hot topics e nuove prospettive Giovedì 10 dicembre 2020 mattina LA SCELTA DELL’ACCESSO E L’IMPIANTO IN ETA’ PEDIATRICA Scelta dell’accesso venoso nel neonato e nel bambino: classificazione dei presidi e problematiche generali- PITTIRUTI Utilizzo dell'ecografo e della tecnologia NIR per la venipuntura nel neonato e nel bambino – BIASUCCI Accesso venoso centrale ad inserzione centrale (CICC) nel neonato e nel bambino – PITTIRUTI Accesso venoso centrale ad inserzione periferica (PICC) nel bambino – CELENTANO Pomeriggio L’ACCESSO VENOSO NEL NEONATO Cateteri venosi ombelicali – BARONE Cateteri epicutaneo cavali – D’ANDREA Un algoritmo per la scelta dell’accesso venoso nel neonato - BARONE LA GESTIONE DELL’ACCESSO IN ETA’ PEDIATRICA Prevenzione delle infezioni da catetere venoso nel neonato e nel bambino: linee guida, protocolli, bundle, vecchie e nuove tecnologie – SCOPPETTUOLO Nursing dell’accesso venoso in età pediatrica – MUSCHERI Venerdì 11 dicembre 2020 mattina ACCESSO VENOSO NEL PAZIENTE ONCOLOGICO Linee-guida e scelta del VAD nel paziente oncologico – LAGRECA Gestione del port: raccomandazioni pratiche – EMOLI Prevenzione e trattamento dello stravaso – PITTIRUTI CATETERI VENOSI IN EMATOLOGIA Accesso venoso in ematologia – BUONONATO L’utilizzo dei PICC nel trapianto di midollo osseo - PITTIRUTI pomeriggio CATETERI VENOSI PER EMODIALISI Indicazioni ai cateteri venosi centrali in emodialisi: accessi a breve termine vs. accessi a lungo termine – PANOCCHIA Nursing del catetere venoso per dialisi – PANOCCHIA Definizione dei titoli delle tesi Sabato 12 dicembre 2020 – Workshop La tecnica dell’ECG intracavitario oggi: perché, quando e come utilizzarla Giovedì 14 gennaio 2021 mattina SCELTA DELL’ACCESSO VENOSO PER NUTRIZIONE PARENTERALE Nutrizione parenterale periferica vs. parenterale centrale: indicazioni in ambito ospedaliero ANNETTA Rassegna degli accessi venosi periferici e centrali da utilizzare in NP intraospedaliera: scelta ragionata dell'accesso – PITTIRUTI Le attuali indicazioni alla nutrizione parenterale domiciliare – COTOGNI L'impatto della scelta dell'accesso venoso sulla incidenza di complicanze – COTOGNI pomeriggio GESTIONE DELL’ACCESSO VENOSO PER NUTRIZIONE PARENTERALE Proposta di un 'bundle' per la gestione domiciliare dell'accesso venoso – SCOPPETTUOLO Filtri in linea…? – PITTIRUTI Conclusioni: la consensus GAVeCeLT sull’utilizzo dei PICC a domicilio - PITTIRUTI CATETERI VENOSI PER FERESI L'accesso venoso per aferesi – MANCUSI venerdì 15 gennaio 2021 mattina ASPETTI MEDICO-LEGALI DEGLI ACCESSI VENOSI Aspetti medico legali degli accessi venosi: consenso informato, responsabilità penale e civile, etc. – CELLI Casi giudiziari: responsabilità civile e penale nelle complicanze dell’impianto e della gestione dei VAD – CELLI pomeriggio Prove pratiche di fine corso 1) reperimento ecografico delle vene del braccio e del collo (su volontari) Tutors: PITTIRUTI – EMOLI – BIASUCCI 2) puntura venosa ecoguidata (su simulatore) Tutors: CELENTANO – MARCHE – MUSARO’ Questionario di fine corso Definizione dei titoli delle tesi di diploma Sabato 16 gennaio 2021 – Workshop PICC e rischio di trombosi venosa: miti e realtà Venerdì 19 e Sabato 20 febbraio 2021 Seduta di diploma e discussione delle tesi

CHI SIAMO

ATL Ecografi Wireless …….Siamo arrivati, eravamo quelli degli anni 80 e son passati 40 anni e tanta strada è stata fatta iniziando con i Pedof e le sonde Meccaniche e Anulari.

Oggi la fanta tecnologia sognata una volta è diventata realtà WiFi 5G.

Gli Ecografi Wireless ATL 384 elementi è un insieme di filosofia e tecnologia clinica che permette a chiunque nel campo sanitario di effettuare ogni tipo di ecografia con tutti gli algoritmi applicativi possibili esistenti e futuri.

L’espansione e la conquista di questi segmenti di mercato negli ultimi anni hanno prodotto nei nostri ecografi wireless uno sviluppo e un tale interesse che ogni dipartimento universitario, ospedale, emergenza urgenza come pure gli elisoccorsi e tutto il personale anche infermieristico si sta dotando di sonde ecografiche WIRELESS ATL.

I “tutors” di ATL analizzeranno in remoto insieme a voi ogni anche minima difficoltà clinica che vi si presenterà in real time durante e post indagine ecografica. Sempre in remoto sia gli aggiornamenti che l’assistenza alla vostra sonda ecografica Wireless saranno sempre gestiti velocemente nell’arco di pochi minuti dal nostro personale ATL.

Tutte le certificazioni medicali e tecniche Europee, USA e di Volo sono presenti, così pure il tablet certificato medicale. La nostra forza è tutta concentrata sulla formazione clinica del personale medico ed infermieristico con corsi ed eventi mensili effettuati presso i dipartimenti universitari in Italia sia con ECM e NON.

La nostra mission è dare la possibilità a chiunque di dotarsi di un echofonendoscopio a costi abbordabili ma, con alte qualità di performance, facile ed intuitivo, ed inoltre perfetto anche in campo sterile, eliminando i rischi di contaminazioni da colonie batteriche per i vostri pazienti, perché privo di cavi di collegamento verso altre sorgenti, esempio monitor o carrelli. L’utilizzo della sonda ecografica wireless in situazioni di zone territoriali precarie, alta montagna come in mare, da la possibilità al personale medico e paramedico una volta stabilizzato il traumatizzato di poter fare in piena sicurezza e autonomia diagnosi ecografiche per una più veloce decisione di triage sul paziente.

Dotato di una batteria interna della durata di oltre 4 ore e 1/2 online permette sempre all’utilizzatore di lavorare sempre In sicurezza, così pure a temperature estreme. La sonda trasmette le immagini in real time senza la presenza di reti wireless terze, il funzionamento avviene con l’accoppiamento tra sonda e tablet, smartphone, iPad, iPhone o notebook windows; inserendo facilmente il suo numero seriale che vi viene dato da ATL wireless probe. Nel mondo dell’ecografia l’Italia insieme agli Stati Uniti è considerata a pieno titolo un esempio e di linea guida di altissima professionalità, ricerca e dedizione nella diagnostica per immagine, grazie alle tante scuole di formazione ecografiche presenti nelle nostre università. Il motivo principale da parte nostra come già del resto citato è la volontà di crescere insieme a tutti voi. Il nostro motto è il seguente: “THE ART OF VALUE”